Home


La scuola in digitale con Google Apps

pvw_img.php

Identità Carismatica

La presenza educativa delle Figlie di Maria Ausiliatrice a Catania risale al 1881 con la Beata Maddalena Morano, inviata dalle superiore del tempo dal Piemonte in Sicilia.
| Read More

Politica Educativa

Attorno alla metodologia della corresponsabilità come comunicazione, condivisione e sinergia  si costruisce e si snoda la politica educativa dell’Istituto Maria Ausiliatrice.
| Read More

Attenzione Educativa

Le attenzioni educative attualmente nell’Istituto Maria Ausiliatrice si concretizzano nella Scuola dell’Infanzia; Scuola Primaria; Scuola Secondaria di Primo grado
| Read More

comok

È nel 1864 che si allargano le frontiere educative del carisma di don Bosco, dal suo incontro con Maria Domenica Mazzarello, a Mornese. Qui l’esperienza carismatica e spirituale coinvolge anche le giovani.| Read More

Exallieve

EXALLIEVE0-380x240Coloro che hanno frequentato l’Istituto e ricevuto una preparazione per la vita secondo i principi del Sistema Preventivo di don Bosco.

Salesiani Cooperatori

logosalAssociazione della Famiglia Salesiana inserita nella Chiesa locale. I Salesiani Cooperatori realizzano la propria missione  in famiglia, nel matrimonio, nell’ambiente di vita e di lavoro.

Adma

imagesAssociazione di Maria Ausiliatrice fondata da San Giovanni Bosco presso il Santuario di Maria Ausiliatrice in Torino il 18 aprile 1869. SCOPO: Diffondere la devozione a Maria Ausiliatrice.

PGS

introAttività sportiva per guidare il ragazzo alla scoperta della propria identità, all’acquisizione della capacità critica relativamente alle valenze e disvalenze educative del fenomeno sportivo, al passaggio da semplice “fruitore” a “propositore” di un servizio, alla realizzazione di un costruttivo gioco di squadra in tutte le situazioni che lo consentono.

TGS

tgsnazionale1L’Associazione TGS (Turismo Giovanile Sociale) promuove esperienze turistico-culturali per scoprire e valorizzare ogni aspetto del territorio e sviluppare un atteggiamento di rispetto nei confronti dell’ambiente.

Senza-titolo-2

«Vicino o lontano io penso sempre a voi. Un solo è il mio desiderio; quello di vedervi felici nel tempo e nell’eternità.»

Queste parole di Don Bosco vogliono essere per noi una guida nel progetto di crescita dei ragazzi. Non si può nascondere il tesoro della Parola di Dio: è un Amore eterno che cresce nel momento in cui c’è la comunione tra di noi. Oratorio deve essere un luogo di incontro. Dall’incontro nasce la conoscenza e la scoperta dell’altro, nasce la capacità di riconoscere i propri limiti e affrontarli insieme ad altri. Oratorio deve essere come una casa dove tutti, dai bambini agli adulti, si possano sentire accettati e accolti. Nella nostra proposta non dobbiamo dimenticare le parole di Don Bosco: “Se vuoi farti buono, pratica queste tre cose e tutto andrà bene: allegria, studio, preghiera”. Che l’oratorio sia questo e che i nostri ragazzi siano i veri tesori eterni in grado di crescere sempre.

infanzia

La Scuola dell’Infanzia “Maria Ausiliatrice” – Paritaria con Decreto Ministeriale n.448 del 13 settembre 2002 è il primo grado del nostro sistema scolastico e vuole essere una risposta ai Diritti del bambino riconosciuti dalla Costituzione Italiana (art.2 e 33), dalla Convenzione Internazionale dei Diritti del bambino (ONU, 20 novembre 1989), dalla Legge Istitutiva della scuola materna italiana (legge n. 444 del 18 marzo 1968), dagli Orientamenti (DM del 3 giugno 1991) e dalle Indicazioni della legge del 28 marzo 2003 n.53 della Riforma scolastica. La scuola dell’Infanzia Arcobaleno si propone di promuovere lo sviluppo dell’identità, dell’autonomia, della competenza per avviarli alla cittadinanza.| Read More

primaria

La Scuola Primaria accoglie i fanciulli e le fanciulle dai 6 anni ai 10. Promuove l’acquisizione dei vari tipi di linguaggio e un primo livello di padronanza delle conoscenze e delle abilità a partire dall’esperienza del fanciullo. Prioritaria la realizzazione di un ambiente che favorisca i valori umani e cristiani in modo particolare il rispetto reciproco della propria dignità, la partecipazione, la collaborazione, l’impegno responsabile, la solidarietà. E pone inoltre le basi per un’immagine realistica e positiva di sé. Come ambiente educativo, la scuola Primaria Maria Ausiliatrice Paritaria con DM n.166 del 10/05/2002, in linea con le Indicazioni Nazionali, parte dalla predisciplinarietà per far emergere gradualmente le varie discipline. Il processo formativo si muove sul sentiero della maturazione del meglio di sé a livello personale, relazionale, culturale e religioso.     Gli indicatori di valutazione sono così un mezzo per cogliere con affetto ed intelligenza i tratti comportamentali del/la bambino/a utili agli insegnanti per valutare e orientare i suoi progressi.

La Scuola Secondaria di primo grado accoglie gli studenti e le studentesse nel delicato passaggio dalla fanciullezza all’adolescenza. Ne segue l’orientamento educativo per una crescita pienamente umana unificata nella conoscenza razionale e in un orizzonte di senso cristiano. Eleva il livello di educazione e di istruzione: potenzia la capacità di riflettere con spirito critico per maturare convinzioni personali motivate. In modo da riflettere sui grandi interrogativi esistenziali: sul mondo, sulle cose, su di sé e sugli altri, sul destino di ogni realtà. Ed motivato a ricercare nelle verità della fede cristiana le risposte al senso della vita, consapevole, tuttavia, dei propri limiti di fronte alla complessità dei problemi. Per questo la scuola secondaria di primo grado si pone come scuola dell’educazione integrale della persona e della relazione educativa. Attraverso le attività didattiche, i laboratori e le attività extradidattiche la Scuola Secondaria di Primo Grado “Maria Ausiliatrice” – Paritaria con DM n. 39 del 05.02.2002 – per dare una risposta concreta al processo formativo e al raggiungimento degli obiettivi propri di questo ciclo di studi.

aula-di-scienze

Il Liceo Scientifico “Maria Ausiliatrice” promuove l’educazione della persona e del cittadino in accoglienza dei valori e delle norme sancite dalla Costituzione, dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e dei valori di solidarietà, accoglienza e rispetto della diversità. Si propone di comporre i valori formativi dell’indirizzo liceale con i valori impliciti nella metodologia della ricerca scientifica e predilige il legame sempre essenziale tra modi diversi di leggere la realtà, volendo soprattutto realizzare l’interazione tra l’area umanistica e quella scientifica e creare unitarietà dell’apprendimento e del sapere. La scuola promuove inoltre l’acquisizione di competenze adeguate spendibili non solo in ambito professionale, ma atte a favorire la flessibilità e la capacità di adeguarsi a nuove situazioni; l’autonomia di giudizio e l’assunzione di responsabilità personale rispetto alle scelte operate, ed infine l’orientamento come modalità operativa. Attraverso le attività didattiche, i laboratori e le attività extradidattiche Il Liceo Scientifico “Maria Ausiliatrice” – Paritaria con DM n. 39 del 05.02.2002 – e in accordo con gli attuali orientamenti didattici, privilegiano una didattica  metodologicamente varia e diversificata per raggiungere ogni alunno nelle sue caratteristiche specifiche.

angolo

Di angoli è piena la vita, lo spazio, la terra che calpestiamo. Ma qui l’angolo vuol essere a volte un angolo ottuso, o un angolo retto, o un angolo dai gradi che la speranza personale o comunitaria gli assegna. Allora consideriamo quest’angolo come l’angolo della “speranza comunitaria”. È così che La superiora generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice, Madre Yvonne Reungoat,  l’ha definito  negli Atti del Capitolo Generale XXIII parlando dei pilastri che sorreggono la casa interiore ed apostolica  delle Fma. Questa “speranza comunitaria” che fa sì che l’amore di predilezione per le giovani generazioni si riversi su di loro. Come a dire anche la nostra speranza comunitaria diventa l’aria, la forza, l’humus che dà vita, ossigeno, radici ai nostri giovani ed alle nostre giovani.

| Read More