Premio Internazionale “Chimera d’Argento 2017”, a palazzo degli Elefanti



Premio Internazionale “Chimera d’Argento 2017”, a palazzo degli Elefanti
Share

Nella splendida cornice dell’aula consiliare del Comune di Catania, al Palazzo degli Elefanti sièsvoltala solenne cerimonia di consegna della XVII edizione del Premio Internazionale “Chimera d’Argento 2017”, promossadall’Accademia d’Arte Etrusca, presieduta da Carmen Arena.
A fare gli onori di casa la Presidente del Consiglio Comunale, Francesca Raciti, Madrina dell’importante evento culturale cittadino, nel corso del quale sono state premiate 20 personalità che si sono particolarmente distinte in diversi ambiti professionali e istituzionali: dalla letteratura alla medicina, dalla musica alla cultura, dall’avvocatura al notariato, dall’arte all’insegnamento, dal giornalismo allo sport ed anche ad una benemerita associazione ong del Volontariato catanese: il Centro aiuto alla vita” Domenico Savio”, attivo presso l’opera salesiana di Barriera.
Ha condotto la serata il presidente del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università di Catania, il medico psichiatra prof. Agostino Palmeri con la collaborazione di Jolanda Scelfo,Antonino Blandini, Giuseppe Adernò, Piera Bonaccorsi, Vera Pulvirenti.
In rappresentanza del Sindaco Bianco è intervenuto l’assessoreRosario D’Agata cheha consegnatouna targa alla memoria di un illustre alto magistrato, Ugo Scelfo,recentemente scomparso .
Sono stati premiati: il vicario episcopale per la cultura Mons. Gaetano Zito, per il giornalismo la direttrice dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Via Caronda, Suor Maria Trigila, “per la particolare attenzione che ha riservato come giornalista professionista problematiche connesse al mondo dell’Educazione e alla condizione femminile; per la scuola: la Dirigente scolastica del Liceo “G. Turrisi Colonna”, Anna Maria Di Falco “Per il lodevole impegno ed elevata dedizione nel dirigere la scuola, centro di formazione e di educazione, promuovendo con tenace professionalità la nascita e lo sviluppo del Liceo musicale e per aver promosso e diretto l’Associazione Culturale Turrisi Colonna onlus, riconosciuta dal MIUR, con le finalità sociali e culturali di sostenere anche mediante Borse di studio gli studenti eccellenti e meritevoli delle scuole della provincia e del territorio siciliano;e la Prof.ssa Maria Antonietta Baiamonte, docente di Elettronica presso l’Istituto “G. Marconi” e Presidente della sezione UCIIM di Catania, “per l’impegno sociale di volontaria della Croce Rossa e per la competenza professionale di educatrice e coordinatrice delle attività di formazione dei docenti, secondo le finalità dell’UCIIM: per una scuola di qualità, attenta alla formazione e alla crescita integrale dell’alunno-persona”.
Per la musica: il compositore Matteo Musumeci e il violinista Fabio Raciti Direttore d’Orchestra e promotore diprestigiose attività concertisticheed importanti eventi culturali nella città di Catania in occasione della festa di Sant’Agata.
In rappresentanza delle Forze dell’Ordine,la Chimera d’argento è stata assegnata al Capitano di Fregata della Capitaneria di Porto e Guardia Costiera Roberto D’Arrigo e al Tenente Colonnello del presidio militare “Sommaruga”, Massimo Lucca.
Hanno ricevuto la Chimera d’argento e la pergamena con la motivazione: l’avv. Federico Petino; il notaio Alessio Paradiso;i medici: Alberto Bellucchi, Cristian Ilardi, Antonio Di Mauro; la scrittrice Gloriana Orlando; l’Art bloggerEmanuela Pulvirenti; il Security Manager Giuseppe Di Dio Ciantia; la Rebomer Laura Cosentino e per le tradizioni popolari i misterbianchesi: Pippo Santonocito, Innocenzo Motta, e Ciccino Licciardello.
Nel corso della serata sono stati assegnati dei riconoscimenti speciali a, piccolo Andrea Scirè, pianista e “piccolo Bellini”in un documentario televisivo, ad Anna Giuffridae Salvo Filippelloper l’impegno sociale, al poeta Nunzio Rapisarda.
La serata è stataallietata daintermezzi musicali eseguiti dagli studenti del Liceo musicale “Turrisi Colonna”e dalla lettura di poesie a cura di Mariangela Torrisi e Angelo Battiati

Giuseppe Adernò


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share
Share